Jumanji: siete pronti a scegliere il vostro avatar?

Jumanji Welcome to the Jungle è uno dei titoli più attesi del 2018. In america l’uscita della pellicola prodotta dalla Sony Pictures è prevista per il 20 dicembre mentre in Italia a Gennaio.  Questo film è il sequel di Jumanji con il grande Robin Williams uscito nel 1995. In questa pellicola il dodicenne Alan Perrish insieme alla sua amica Sarah inizia a giocare. Ad un certo punto le pedine iniziano a muoversi da sole e a ogni tiro dei dadi compare una scritta sulla scatola. Dopo il primo lancio Alan ne effettua un secondo per errore e, a causa di una combinazione sfortunata di dadi, viene risucchiato all’interno. Ventisei anni dopo alcuni ragazzini attirati dal suono dei tamburi riprendono la partita liberando Alan che ormai è adulto.

Rispetto alla pellicola originaria si è passati dal gioco da tavola a quello su console, nel quale ci sono quattro personaggi da scegliere. I quattro  ragazzi che per punizione si trovano nello scantinato della loro scuola, dopo aver selezionato il loro avatar vengono inspiegabilmente catapultati all’interno del gioco.

Dal trailer messo in rete in questo giorni possiamo notare che nel cast del film ci sono Dwayne Johnson, Jack Black e Kevin Hart. Come se la caverà il finto professore Schneebly di School of Rock in questa nuova avventura?

Al momento non sappiamo se nel cast ci sarà anche qualche attore presente nel primo film. Dobbiamo aspettare qualche mese per avere altre notizie. Dwayne Johnson ormai si trova a suo agio nelle parti comiche e Jack Black mi sembra perfetto per questi film. Peccato che il suo ultimo film è del 2015.  Non ci resta che attendere l’inizio del 2018 per andarlo a vedere in sala per capire se questa nuova versione può reggere il confronto con il film del 1995 e se il personaggio di Dwayne Johnson può essere paragonato all’Alan Perrish interpretato da Robin Williams. 

 

Suburra pronta allo sbarco su Netflix in autunno

Per gli amanti delle Serie tv si prospetta un grande autunno. Oltre a Gomorra 3 La Serie in arrivo a Novembre, su Netflix potremo goderci la prima stagione di Suburra nata dalla collaborazione tra Rai Fiction e Cattleya. Si è tutto vero. Suburra sarà la prima serie tv italiana prodotta dalla piattaforma streaming. Al momento non sappiamo nulla sulla data di uscita. Suburra dopo il successo al cinema sbarcherà su Netfix e in un secondo momento sulla Rai. Proprio per questo è una delle più attese del 2017.

Al momento sappiamo che sarà diretta da Michele Placido e che nel cast troveremo Filippo Nigro, Giacomo Ferrara, Alessandro Borghi, Adamo Dionisi, Francesco Acquaroli e Claudia Gerini.  Gli episodi della Serie saranno 10 ma per quanto riguarda la trama ancora tutto top secret.  Sappiamo solo che verranno riprese le vicende narrate nel film e nel romanzo. Alcuni aspetti più intimi dei personaggi tralasciati nella pellicola uscita al cinema nel 2015 verranno ripresi nella serie. Il film riprendeva le vicende dello scandalo di Mafia Capitale, raccontando la storia di Samurai, un ex esponente della Banda della Magliana che vuole avere il controllo sul lungomare di Ostia. Intanto venivano strette alleanze e patti segreti tra i boss della Mafia e i politici che erano al governo. In questa Serie tv purtroppo non  troveremo Claudio Amendola e Pierfrancesco Favino che facevano parte del cast della pellicola. 

Ora non ci resta che aspettare i prossimi mesi per nuove notizie sulla data di uscita e la trama dei 10 episodi.  Possiamo dire che anche in Italia in questi ultimi anni vanno di moda le serie Crime. Io, come anche tutti i fan della pellicola uscita due anni fa al cinema, sono curioso di capire se il binomio Serie Tv-Netflix può andare bene anche in Italia. Solo guardando la prima stagione sulla piattaforma streaming, potremo comprendere se ci potrà essere un prosieguo non solo della collaborazione ma anche di Suburra La Serie.  

 

La Sony Marvel Universe prepara l’uscita di Venom il suo primo Spin-Off

Il 5 ottobre 2018 uscirà Venom il promo spin-off di Spider-Man prodotto dalla Sony Marvel Universe. Il protagonista verrà interpretato da Tom Hardy, noto al grande pubblico per film come il Cavaliere Oscuro-Il Ritorno, Child 44-Il bambino n.44, Revenant e Legend.

Di questo attesissimo cinecomics, si sa solo che il vilain sarà Carnage. Nei fumetti questo personaggio chiamato Cletus Kasady, era il compagno di cella di Eddy Brock. Carnage sembra essere una versione ancora più spietata di Venom, un vero e proprio serial Killer.

Il personaggio di Venom apparve parzialmente per la prima volta in The Amazing Spider-Man n.298 del 1988. Il vero esordio ci fu nel numero successivo il 299.  Eddy Brock nei fumetti Marvel era un uomo che odiava Spider-man e che voleva suicidarsi. Dopo l’incontro con il simbionte, un entità aliena che arriva sulla terra, i loro corpi si uniscono dando vita a Venom.  La prima apparizione italiana del personaggio ci fu nel Febbraio 1992 all’interno dell’albo n.91 dal titolo L’uomo Ragno.

Questo personaggio è uno dei più complessi dell’universo fumettistico della Marvel. I pensieri di Eddy Brock spesso vengono influenzati dal simbionte e quindi non si capisce a chi possano appartenere. Venom ha anche avuto dei successi durante la sua carriera, sconfiggendo suo “figlio” Carnage e riuscendo anche a salvare la Terra da alieni della sua stessa razza.

Venom fece già la sua comparsa in cinecomics. I fan di Spider-Man lo ricorderanno nella pellicola Spider-Man 3 del 2007 diretta da Sam Raimi. In quel film Peter Parker era interpretato ancora da Tobey Maguire. Il ruolo di Eddy Brock/Venom venne preso dall’attore Topher Grace. Vedremo se in questa pellicola l’anti-eroe Marvel sarà più simile a quello dei fumetti o a quello rappresentato in Spider-Man 3. Per avere qualche notizia in più sul resto del cast e sulla trama dovremmo aspettare l’inizio delle riprese previsto per l’autunno. 

 

La Mummia

 Paese    USA
 Lingua    Inglese
 Anno    2017
 Durata    107 min

Giovedì 8 giugno è uscito nelle sale italiane  il film La Mummia diretto  da Alex Kurtzman.  Nel cast della pellicola  anche due star hollywoodiane come Tom Cruise e Russell Crowe.

La pellicola narra la storia del soldato americano Nick Morton che insieme ad un suo collega viene mandato in ricognizione nell’Iraq settentrionale. Disubbidendo al suo Superiore decide di recuperare un’antica tomba, grazie anche alla mappa sottratta all’archeologa Jenny Halsey.  Nel tentativo di salvarla dalle mani degli integralisti islamici viene bombardata dai droni.  Questo apre l’accesso ad una grotta nella quale si trova il sarcofago della principessa egizia Ahmanet.  Dopo averlo recuperato lo caricano su un aereo militare pronto a portarlo a Londra. Durante il volo i poteri della principessa fanno precipitare l’aereo. Nick dovrebbe essere morto nello schianto insieme al resto delle persone che erano con lui, invece si risveglia all’interno di un obitorio miracolosamente illeso.  Riuscirà il dottor Henry Jekill insieme alla sua organizzazione segreta a spezzare la maledizione della principessa Ahmanet?

La pellicola da l’inizio ad un nuovo franchise chiamato Dark Universe ideato dalla Universal per contrastare la Marvel e la Dc Comics. Il film è molto Dark, quasi Horror. Ho apprezzato più questa versione 2017 che le i primi due film della saga usciti nel 1999 e nel 2001 e poi Tom Cruise e Russell Crowe valgono da soli il prezzo del biglietto. La pellicola ti tiene in tensione dall’inizio alla fine. La Universal ha annunciato che per quanto riguarda il Dark Universe usciranno altri cinque film The Bride of  Frankenstein, uno sull’Uomo Invisibile, uno sull’Uomo Lupo, uno su Van Helsing e un altro sul Mostro della Laguna Nera.

Se siete fan della saga su La Mummia sicuramente apprezzerete anche quest’ultimo film. Consiglio di andare al cinema a vedere questa attesissima pellicola. Sicuramente non ne rimarrete delusi e uscirete soddisfatti dalla sala. Posso dire che con La Mummia  il Dark Universe, nuovo franchise Universal, promette bene.

Voto 3/5 

 

Flatliners il sequel diretto da Niels Arden Oplev che sfida la morte

Flatliners pellicola in uscita il 23 novembre e diretta da Niels Arden Oplev è il sequel di Linea Mortale del 1990. Nella pellicola originale diretta da Joel Schumacher e  uscita 27 anni fa c’erano Julia Roberts e Kevin Bacon.  Il film narrerà di cinque studenti di medicina della University Hospital School che cercano di capire cosa si nasconde oltre i confini della vita. L’esperimento risulta essere molto pericoloso visto che dovranno interrompere il battito cardiaco per brevi periodi di tempo. Durante questa ricerca i ragazzi saranno costretti ad affrontare i peccati delle loro vite precedenti, oltre a doversi occupare delle conseguenze paranormali dovute allo sconfinamento nell’aldilà. 

In Flatliners  la protagonista sarà interpretata da Ellen Page, nota al grande pubblico per film come Juno e Inception. Nel cast ci sarà anche Nina Dobrev che gli appassionati di Serie Tv, soprattutto quelle sui vampiri, hanno imparato a conoscere per il ruolo di Elena Gilbert in The Vampire Diares.  L’attrice di origini bulgare ha recitato quest’anno anche in XXX:The Return of Xander Cage. Un caso curioso di questo film è la presenza di Kiefer Sutherland che faceva parte anche del cast di Linea Mortale. In questo sequel interpreterà il ruolo del dottor Nelson Wright. L’attore inglese si è fatto notare non solo per pellicole come The Sentinel o In linea con l’assassino ma anche per la serie tv poliziesca 24 conclusasi dopo 5  stagioni. 

Nel trailer che la Warner Bros ha messo in rete in questi giorni, gli studenti di medicina sembrano proprio sfidare la morte.  In questo film si mischiano vari generi come il drammatico, la fantascienza, l’horror e il thriller. Vedremo se anche i fan della pellicola del 1990 apprezzeranno nuovamente questo esperimento molto pericoloso. Adesso non ci resta che aspettare novembre per andarlo a vedere al cinema e scoprire insieme agli studenti di medicina cosa si nasconde nell’aldilà dopo la morte. 

 

Black Panter il primo eroe Marvel del continente africano

Black Panter sarà uno dei cinecomics più attesi del 2018. La pellicola diretta da Ryan Coogler riprenderà i fatti accaduti dopo Captain America Civil War. T’Challa ritornerà a casa dopo la morte del padre e salirà al trono come nuovo re del Wakanda. Però alcuni nemici vogliono detronizzarlo. In suo aiuto arriverà un agente della CIA.  Questo è tutto quello che sappiamo sulla trama di questo attesissimo film Marvel in uscita a Febbraio 2018. Per avere altre notizie sulla pellicola bisognerà aspettare i prossimi mesi.

Il personaggio venne creato dal grande Stan Lee nel 1966 e fatto esordire su Fantastic Four Volume 1 n.52. Black Panter apparve anche in alcuni numeri di Daredevil nel 1971. La sua prima apparizione in Italia fu in Fantastastici Quattro n.48. del 1973.  Tra le sue abilità ci sono forza e agilità sovraumane, resistenza sovraumana, guarigione accellerata, sensi supersviluppati.

Per quanto riguarda il cast sappiamo che Chadwick Boseman vestirà i panni del protagonista, Michael B.Jordan  quelli di Kilmonger il suo acerrimo nemico e il premio Oscar Forest Whitaker interpreterà Zuri una figura religiosa e spirituale.  Su quest’ultimo personaggio, il regista della pellicola Ryan Coogler e il presidente dei Marvel Studios Kevin Feige, in una recente intervista hanno dichiarato: “La spiritualità è qualcosa che esiste nella Wakanda  dei fumetti e noi l’abbiamo voluta anche nella pellicola. Il personaggio di Zuri, più di altri è un collegamento al padre di T’Challa. Zuri è qualcuno che lui cerca come guida”.  Parlando di Chadwick Boseman che vestirà i panni di Black Panter, il regista Ryan Coogler ha dichiarato:”L’aspetto più importante è che a tutti gli effetti un supereroe ma, se gli chiedi se si sente tale, lui risponde di no. Si ritiene prima di tutto un politico e il capo del suo paese: a fare di lui una persona capace di combattere è il fatto che Wakanda è una nazione di guerrieri, i cui capi devono esserlo a loro volta”.

Dal teaser trailer che si trova in rete in questo giorni il film sembra promettere bene. Dopo aver avuto un assaggio di Black Panter in Captain America Civil War, i fan dei supereroi Marvel non vedono l’ora che arrivi questa pellicola. Potranno consolarsi con l’uscita nei prossimi mesi di due attesissimi cinecomics come “Spider-Man:Homencoming” a Luglio e “Thor Ragnarock” a novembre.  Chissà che Black Panter il supereroe proveniente dal continente africano possa essere apprezzato anche dai fan più accaniti.

 

 

Luke Cage torna sul set per la seconda stagione in arrivo nel 2018

Luke Cage

In questi giorni prenderanno il via le riprese della seconda stagione di Luke Cage in arrivo sulla piattaforma Netflix nel 2018.  Al momento non sappiamo molto su come si svilupperà la trama e quali battaglie attenderanno il supereroe dalla pelle indistruttibile pronto a difendere il quartiere newyorkese di Harlem. La prima stagione si era conclusa con Luke Cage che era stato portato via in manette per aver ucciso un agente della polizia e il signore del crimine Copperhead. 

In questa seconda attesissima stagione gli amici del Barber Shop per il quale Luke Cage lavorava scoprono una prova che potrebbe scagionarlo e anche la sua fidanzata Claire Temple si attiva per farlo uscire dal carcere.  Alfre Woodard e Theo Rossi torneranno come antagonisti. Il fratello cattivo di Luke Diamondback starebbe per sottoporsi alla stessa procedura che ha portato il supereroe Marvel ad avere una pelle super resistente. Al momento questa è soltanto una voce. Per capire se verrà confermata o meno dovremmo aspettare i prossimi mesi. Sicuramente sarebbe un motivo in più per appassionarsi alla serie Netflix. Per Luke non sarebbe una notizia positiva. Gli appassionati di Serie Tv Netflix  ma soprattutto di quelle sui supereroi sperano che la seconda stagione sia ancora più avvincente della prima. 

Non disperatevi. Se volete vedere Luke Cage ancora in azione, non dovete far altro che aspettare il mese di agosto quando Netflix trasmetterà la miniserie in otto puntate The Defenders. La Marvel riunirà oltre al supereroe dalla pelle indistruttibile anche Daredevil, Iron Fist e Jessica Jones nella lotta contro il crimine. Una miniserie che sicuramente non deluderà i fan dei quattro supereroi che riprenderanno nel 2018 le loro avventure in solitaria. Il sodalizio Marvel-Netflix viaggia a vele spiegate. Chissà se ci sarà qualche collegamento tra la serie sui vendicatori  e la seconda stagione di Luke Cage.  

 

Pirati dei Caraibi La vendetta di Salazar

 Paese   USA
 Lingua    Inglese
 Anno    2017
 Durata    135 min

Il 24 maggio è uscito nelle sale italiane l’attesissimo quinto capitolo di una delle sage più famose sul mondo dei pirati: Pirati dei Caraibi-La vendetta di Salazar diretto da Joachim Ronning. Nel cast della pellicola oltre a Johnny Deep ci sono Javier Barden, Geoffrey Rush, Kaya Scodelario e Brenton Thwaites.  

Il film inizia con Henry Turner che va alla ricerca di suo padre Will. Una volta trovato gli implora di tornare a casa. Lui gli dice che la maledizione dell’Olandese volante nella quale è intrappolato non può spezzarsi. Henry non si arrende e va alla ricerca di Jack Sparrow. Insieme al famoso pirata spera di trovare il  tridente di Poseidone. Durante la sua ricerca Henry si imbatte in Carina Smyth, una ragazza che fa l’astrologa ma viene scambiata per strega. Lei è l’unica che può aiutarlo nella sua missione. A Jack, Carina e Henry si aggiunge anche il capitano Barbosa. Il nemico questa volta è il capitano Salazar un condottiero spagnolo che solcava i mari in cerca di pirati da uccidere, fino a quando non fu un giovane Jack Sparrow a sconfiggerlo  e farlo cadere nella maledizione del triangolo del Diavolo. Ora il capitano spagnolo è  pronto ad avere la sua vendetta. 

Di questo film ho apprezzato le atmosfere che rimandano ai primi due capitoli della saga, gli effetti speciali e il trucco del personaggio di Salazar. Nonostante Javier Barden si sia calato molto bene nel personaggio, il miglior villain della saga rimane Davy Jones che appare sia nel secondo che nel terzo capitolo. Della trama non mi è piaciuto lo sviluppo di un personaggio come Will Turner. Visto che era stato annunciato il suo grande ritorno in questo capitolo speravo gli venisse dato più spazio. Nonostante questo il mio giudizio sulla pellicola è positivo. 

Questo veramente è l’ultimo capitolo della saga o ce ne sarà un sesto? Staremo a vedere. La Disney potrebbe anche sorprenderci chiedendo a Johnny Deep di vestire ancora una volta i panni del famoso pirata. 

Se anche voi siete amanti della saga e dei film sui pirati salpate insieme al capitano Jack Sparrow alla ricerca del tridente di Poseidone. Non vi pentirete di essere saliti a bordo della sua nave. 

Voto 3/5

 

 

Wonder Woman

Wonder woman

 Paese    USA
 Lingua  Inglese
 Anno    2017
 Durata    141 min

Dopo i non esaltanti risultati dei precedenti cinecomics la DC Extend Universe esce nelle sale di tutto il mondo con Wonder Woman.  La regista della pellicola uscita in Italia il 1 giugno è  Patty Jenkins, la quale si è fatta notare per il film Monster che è valso a Charlize Theron l’Oscar come miglior attrice protagonista. Nel cast troviamo Gal Gadot nel ruolo della protagonista e Chris Paine nel ruolo di una spia inglese.

Il film racconta le origini di Wonder Woman. Diana è la figlia di Ippolita, la regina delle Amazzoni, e vive insieme alla madre e altre guerriere su un’isola che Zeus ha concesso al suo popolo.  La sua voglia di combattere è talmente forte che viene addestrata dalla zia Antiope, la più forte delle Amazzoni. Un giorno però arriva sull’isola una spia inglese di nome Steve che precipita con il suo aereo. Per fortuna Diana lo salva da una morte certa.  I tedeschi contro i quali combatteva  riescono a trovarlo e prendono d’assedio l’isola. Nel combattimento viene uccisa Antiope. Diana pensando che tutto questo possa essere opera di Ares il dio della guerra, decide di andare a combattere insieme a Steve nel mondo degli umani. Riuscirà a trovare l’acerrimo nemico del suo popolo e porre fine alla guerra?

Il film è ben fatto. Ne ho apprezzato anche la trama. In Wonder Woman c’è anche un messaggio anti-bellico, con la protagonista Diana che non riesce a capire perchè le persone siano in lotta tra di loro. Siccome lei proviene da un’altra cultura, le sembra tutto inconcepibile. Il film è uscito da soltanto un giorno in Italia e quindi non possiamo ancora dire se è un successo.  In attesa di un sequel potremo vedere nuovamente Wonder Woman sul grande schermo a novembre per il film Justice League.

Se anche voi siete amanti del mondo dei supereroi allora non potete perdervi Wonder Woman, un mix di azione e mitologia greca. Uscirete dalla sala soddisfatti.  

Voto: 3/5