Barriere

 Paese    USA
 Lingua    Inglese
 Anno    2016
 Durata    138 min

Barriere è il nuovo film diretto e interpretato da Denzel Washington. La pellicola uscita nelle sale italiane il 23 febbraio 2017, ha avuto quattro nomination agli Oscar.  Purtroppo il film è riuscito a vincere soltanto il premio come miglior attrice non protagonista con Viola Davis, conosciuta dal grande pubblico per il ruolo di Annalise Keating nella serie Le Regole del Delitto Perfetto arrivata alla terza stagione.  Quindi, c’era molta curiosità per vedere all’opera due grandi attori che non avevano mai lavorato insieme sul grande schermo. 

Il protagonista della pellicola è Troy Maxson ex promessa del baseball che lavora come netturbino nella Pittsburg degli anni’50.  Dopo il lavoro torna sempre a casa cercando di educare al meglio i suoi figli, istruendoli su cosa è necessario per costruirsi un futuro.  Nel tempo libero si concede delle lunghe bevute di Gin insieme all’amico Jim Bono e si prende cura del fratello  malato Gable, rimasto con una placca nel cervello a causa della guerra.  Lui ha due figli: il primo Lyons 34 anni, avuto dalla prima moglie, suona Jazz e va a trovare il padre soltanto quando ha bisogno di soldi mentre, il secondo di nome Cory  lo ha avuto dalla moglie Rose con la quale è sposato da ben 18 anni.  Troy è un buon padre ma non sempre riesce a farsi apprezzare. Ad un certo punto il rapporto, soprattutto con il secondo figlio, si inizia a rovinare a causa del suo rifiuto di farlo giocare in una squadra di Football quando sarà al college. 

Barriere è il rifacimento della pies teatrale Fence messa in scena nel 1983 da August Wilson, annoverato anche come sceneggiatore nonostante sia morto nel 2005.  In questo suo terzo film da regista Denzel Washington mescola molto bene teatro e cinema. Cerca di fare una sua trasposizione personale di un’opera teatrale di successo.  In questo film Denzel Washington vuole trasmettere allo spettatore un suo punto di vista sulle discriminazioni razziali presenti nell’America degli anni ’50.  Le barriere che danno il titolo alla pellicola, stanno a indicare il senso di protezione da parte del protagonista verso la propria famiglia. Grande interpretazione anche da parte di Viola Davis. Il suo Oscar come miglior attrice non protagonista è più che meritato.

Se cercate un film premiato agli Oscar da vedere al cinema, Barriere è quello giusto per voi. Denzel Washington e Viola Davis vi cattureranno con le loro interpretazioni, facendovi uscire soddisfatti dalla sala. 

Voto:3,5/5

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *