Quentin Tarantino pronto ad un ritorno grande stile

quentin tarantino

Quentin Tarantino è pronto a stupire i suoi fans nel prossimo film. La pellicola ora è in fase di sceneggiatura. Secondo alcune indiscrezioni riportate dall’Hollywood Reporter, la nuova pellicola del regista di capolavori come Le Iene, Pulp Fiction e Kill Bill, solo per citarne alcuni, dovrebbe incentrarsi sulla controversa figura di Charles Manson, un uomo che tra gli anni 60 e 70 attraverso la sua setta satanica, ha compiuto atroci omicidi. Tra questi c’è anche quello di Sharon Tate nel 1969. L’attrice, moglie del regista Roman Polanski, era all’ottavo mese di gravidanza. Il regista americano aveva dichiarato che Heatful Height sarebbe stato il suo ultimo film, salvo poi ritornare sui suoi passi. Alcuni dicono che arrivato a quota 10 film potrebbe dire basta con il mondo del cinema. Sarà vero? Comunque per lui sarebbe una prima volta. In 25 anni di carriera non ha mai diretto una pellicola basata su una storia vera. 

Le riprese del film dovrebbero iniziare nell’estate del 2018, con l’uscita nelle sale americane ed europee nel 2019. Il periodo non è stato scelto a caso visto che nell’agosto del 1969 avvenne l’omicidio della moglie di Roman Polanski. Si vocifera che Quentin Tarantino stia pensando ad un cast di primo livello per la pellicola. I nomi usciti in questi giorni sono quelli di Brad Pitt che è stato diretto dal regista del Tennessee in Bastardi senza Gloria, Jennifer Lawrence, al lungo presa in considerazione per il ruolo di Daisy in The Hateful Height, e Margot Robbie.  Ci sarà una parte anche per il fedelissimo Samuel L.Jackson? Al momento non c’è dato saperlo. Per avere qualche notizia in più sulla trama e il resto del cast bisognerà aspettare l’inizio delle riprese. 

Quentin Tarantino ha sempre puntato a stupire il suo pubblico, fin dal suo esordio dietro la macchina da presa con il film Le Iene del 1992.  Solo qualche piccola anticipazione su cast e trama ha già mandato in visibilio i numerosissimi fan del regista americano.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *