Atomica Bionda

Atomica Bionda

 Paese    USA
 Lingua    Inglese
 Anno    2017
 Durata   115 min

Atomica Bionda è il nuovo action diretto da David Leitch uscito nelle sale italiane il 17 agosto.  Nel cast del film ci sono attori del calibro di Charlize Theron, James McAvoy, John Goodman e Sofia Butella che il pubblico ha imparato a conoscere per il ruolo della Mummia nel film The Mummy con Tom Cruise.

La pellicola è ambientata nella Berlino prima della caduta del Muro. La protagonista è Lorraine Broughton agente dell’MI6 britannico che viene interrogata dal suo superiore e un agente della Cia i quali vogliono sapere cosa sia successo nella capitale tedesca. Da qui iniziano i flasback della spia inglese relativi alla sua missione e all’incontro con David Persival. L’obiettivo è il recupero di una lista contenente i nomi delle spie clandestine di Berlino, che prima apparteneva ad un agente sotto copertura. Una volta arrivata in Germania Lorraine dovrà fare i conti anche con i russi del KGB. Quali nomi nasconde quella lista? Come mai tutti la vogliono?

Uno degli action più adrenalinici di sempre. Charlize Theron se la cava molto bene nelle scene d’azione e soprattutto in un genere che ha visto sempre trionfare il genere maschile.  Ho apprezzato anche il personaggio di James McAvoy. Ho trovato molto interessante la scelta del regista di ambientare la pellicola nella Berlino di fine anni ’80 e più precisamente nei giorni che hanno preceduto un evento che ha cambiato il corso della storia, la caduta del Muro.  

Il regista David Leitch in una recente intervista ha aperto alla possibilità di un sequel e trasformare il personaggio di Lorraine  in una nuova Jason Bourne o Ethan Hunt, anche se ha dichiarato che la scelta finale sarà della Universal Pictures che ha prodotto questa prima pellicola. Dell’argomento ne ha parlato anche Charlize Theron che si è detta disponibile a tornare nei panni dell’agente britannica.

Se anche voi siete amanti delle atmosfere della Berlino anni ’80 ma soprattutto fan di Charlize Theron e James McAvoy allora Atomica Bionda è il film che fa per voi. Uscirete dalla sala soddisfatti.

Voto: 4/5

 

 

M Night Shyamalan pronto a dirigere il seguito di Split

M Night Shyamalan

M Night Shyamalan pronto a dirigere il seguito di Split. Il film che uscirà nelle sale americane ed europee nel 2019 avrà un cast formato da James McAvoy, Samuel L.Jackson, Bruce Willis  e Ania Taylor-Joy. In questo sequel M Night Shyamalan ha deciso di inserire anche David Dunn e il cattivo sulla sedia a rotella Elaja Price soprannominato Mr Glass, protagonisti di Unbreakable. Ecco spiegato il motivo del cameo del breve cameo di Bruce Willis nella scena finale di Split che potrebbe essere candidato agli Oscar del 2018.

Dopo la conclusione di Split, Glass mostra Dunn all’inseguimento di Crumb la Bestia, in una serie di incontri sempre più ravvicinati, mentre l’oscura presenza di Price emerge come orchestratore che detiene segreti critici per entrambi gli uomini.

Quindi possiamo dire che M Night Shyamalan ha deciso di unire Unbreakable e Split. Comunque quello in uscita tra due anni dovrebbe essere l’ultimo capitolo della trilogia. Le premesse di un film migliore di quello uscito nel 2016 ci sono tutte vedendo anche la composizione del cast. Per avere qualche notizia in più su una delle pellicole più attese del 2019 bisogna aspettare i prossimi mesi.

Intanto i fan di James McAvoy possono andarlo a vedere al cinema  visto che in questi giorni è in programmazione nelle sale italiane l’action spionistico Atomica Bionda.  Bruce Willis lo vedremo nei prossimi mesi in almeno quattro pellicole tutte action. Quindi possiamo dire per l’attore americano il 2017 è stato bello impegnativo. Samuel L.Jackson invece lo vedremo al cinema nel mese di ottobre nell’action Come ti ammazzo il Bodyguard e nel 2018 nel nuovo capitolo degli Avengers, Infinity War.  Mr Night Shyamalan con Split e The Visit del 2015 è tornato alla grande. Tra il 2006 e il 2013 con i film Lady in the Water, E venne il giorno, L’ultimo dominatore dell’aria e After Earth che è stato un grande insuccesso non solo di pubblico ma anche da parte della critica americana. Tutti i fans del regista americano di origine indiana sperano che con la prossima pellicola non ritorni ai livelli del 2006. 

 

 

 

Un’atomica Charlize Theron nell’action thriller più atteso dell’estate

Charlize Theron

Atomica Bionda  diretto da David Leitch è uno degli action thriller più attesi di questa estate. La protagonista della pellicola è il premio oscar Charlize Theron. Nel film è presente anche James McAvoy noto al grande pubblico per X-Men Giorni di un Futuro Passato, X-Men Apocalipse e Split. 

La protagonista è Lorraine Broughton, la migliore esperta di intelligence della Gran Bretagna, che viene mandata nella Berlino di  fine anni ’80 per indagare sulla scomparsa di un collega e recuperare una lista nella quale ci sono i nomi e le identità di tutte le spie che lavorano nella capitale tedesca. La bella e letale Lorraine dovrà allearsi con il capo dell’Intelligence locale David Percival.

La pellicola è tratta dalla graphic novel Coldest City scritta da Antony Johnston nel 2012 e ambientata a Berlino durante la Guerra Fredda. Il prequel, The Coldest Winter, venne realizzato nel 2016. 

Dal trailer finale messo in rete in questi giorni, si capisce che il film è molto adrenalinico.  Charlize Theron la vediamo in una veste nuova. Nelle poche scene che ci vengono mostrate vediamo l’attrice sudafricana sparare mentre è alla guida di un’auto e saltare da un balcone.  

Non ci resta che aspettare il mese di agosto per andare a vedere la pellicola nelle sale italiane e capire se la coppia Charlize Theron -James McAvoy può funzionare al cinema. Gli amanti degli action thriller non possono farselo sfuggire. L’attrice sudafricana si cimenta per la prima volta con questo genere molto adrenalinico e quindi siamo molto curiosi di vederla in questa nuova veste.  

Chissà che questa pellicola non la porti ad essere un’icona femminile del genere action come Scarlett Johansson che nel mese di marzo l’abbiamo vista in Ghost in the Shell. Sicuramente insieme a Spider-Man Homecoming sarà uno dei titoli più interessanti di questa estate cinematografica. Nelle sale cinematografiche americane il film arriverà già il 28 luglio, quindi a fine mese potremo già capire cosa ne pensa la critica americana. 

 

Split: il ritorno di Night Shyamalan

 Paese    USA
 Lingua    Inglese
 Anno    2017
 Durata    147 min

M Night Shyamalan  sembra essere tornato in grande stile. Il regista americano di origine indiana, aveva iniziato la sua carriera dietro la macchina da presa con Il Sesto Senso del 1999 e Unbreakable del 2000, due film molto apprezzati dalla critica e interpretati dal grande Bruce Willis. Poi tra il 2008 e il 2013 ha avuto una leggera flessione dirigendo film come E venne il giorno con Mark Wahlberg, L’ultimo dominatore dell’aria e After Earth con Will Smith e il figlio Jaden.

Nel 2015 con l’horror The Visit  Night Shyamalan era tornato ai livelli dei suoi esordi registi. La pellicola con protagonisti due fratelli di 13 e 15 anni che vanno in vacanza dai i nonni nella speranza di ricucirne il rapporto ma poi scoprono alcuni loro comportamenti strani ed inquietanti, ha convito la critica non solo oltreoceano ma anche quella europea.

A distanza di due anni, il 26 gennaio 2017 il regista è uscito nelle sale sia americane che italiane con Split. Il film è un horror thriller  basato su una storia vera, un caso mediatico che aveva sconvolto gli USA di fine anni settanta.  Billy Milligan era un criminale affetto da disturbo dissociativo della personalità, aveva rapito, violentato e rapinato tre ragazze universitarie. Questo disturbo, all’epoca era considerato una nevrosi e non una psicosi.  Per questo venne assolto  per infermità mentale.

Il protagonista di Split è Kevin un ragazzo che è stato vittima di abuso infantile che gli ha provocato un grave disturbo dissociativo della personalità. Nella sua mente abitano 23 personalità.  Una di queste che prende il nome di Dennis, la più pericolosa, rapisce tre adolescenti nel parcheggio di un centro commerciale e le rinchiude in una cantina. Quindi nella pellicola troviamo anche altre personalità come quella Hedwig un bambino di nove anni, Barry un uomo appassionato di moda che contatta la dottoressa Karen Fletcher per delle sedute nel suo studio psichiatrico e infine Patricia la padrona di casa.  Nel film ci sono anche dei flashback sull’infanzia di Casey una delle tre adolescenti rapite. Anche lei ha subito degli abusi e quindi spiega alle altre due ragazze che bisogna aspettare il momento migliore per coglierlo di sorpresa e provare a fuggire. Durante una delle sedute nello studio della dottoressa Karen Fletcher, Barry parla di una 24 personalità chiamata la “Bestia”.

Quindi possiamo dire che Split è un film che tiene lo spettatore incollato alla poltrona della sala cinematografica dall’inizio alla fine.  Di questa pellicola si può apprezzare la trama, la regia di Shyamalan  che dopo ben 18 anni è diventata più matura e l’interpretazione di James Mcavoy nel ruolo di Kevin. Le personalità sembrano essere interpretate da attori diversi, invece a districarsi magistralmente in questo ruolo complesso è l’attore scozzese. La pellicola non è stata candidata a questi Oscar perchè uscita a gennaio, ma per quelli del 2018 merita una nomination come miglior film, una come miglior regia  con Night Shyamalan  e anche una candidatura come miglior attore protagonista per  James McAvoy.  In questo film ho trovato una grande interpretazione anche di Anya-Taylor-Joy nel ruolo di Casey. Il pubblico sicuramente ricorderà la sua interpretazione di Thomasin  nell’Horror The Witch del 2015.

Se siete amanti degli horror-thriller, fan di Shyamalan oppure dell’attore scozzese James McAvoy  allora Split è il film giusto per voi. Essendo uscito da meno di due settimane potete trovarlo ancora al cinema. Non ne rimarrete delusi.

 

Voto: 4/5